Transiberiana: un esperienza da provare almeno una volta nella vita

transiberiana

Transiberiana: un esperienza da provare almeno una volta nella vita

Transiberiana – Se avete intenzione di provare un esperienza autentica, è il momento di pensare a viaggiare in Transiberiana.

Ci vuole una settimana intera per percorrere la celebre ferrovia, da Mosca a Vladivostok, 9.198 km attraverso sette fusi orari, 87 paesi e città e 16 grandi fiumi: quasi 1000 fermate in totale.

Ci sono vari modi per viaggiare in Transiberiana: la maggior parte dei turisti percorre solo il tratto Mosca – Pechino che è circa la metà di tutto il tragitto; mentre i più impavidi decidono di dedicare una settimana per percorrerla tutta, partendo da Mosca verso all’estremo capolinea orientale Vladivostok.

Molto meno comune (per gli stranieri) è la tratta al contrario da est verso ovest, dove si incontrano pochissimi turisti.

La terza classe fa immergere completamente nell’esperienza transiberiana più autentica: le carrozze ospitano circa 50 persone che si dividono scomparti da 6 cuccette più grandi o più piccole (quelle in basso hanno un tavolino di appoggio, mentre quelle in alto hanno solo il letto). Le classi più alte invece offrono scomparti più comodi da 4 cuccette, con alcuni confort in più.

Transiberiana

transiberiana

Un pò di storia

La Transiberiana fu un opera dalle proporzioni immense.

I suoi lavori cominciarono nel 1891 e durarono 21 anni, con una velocità di 740 chilometri l’anno ed è tutt’oggi un opera in divenire:l’elettrificazione ebbe inizio negli anni 60 ed è stata completata nel 2002 ed il raddoppio dei binari è tutt’ora in corso.

Vi parteciparono quasi 90 mila operai, molti dei quali lavoratori forzati, tra cui molti ingegneri americani, francesi, inglesi e anche 50 operai friulani, esperti nella costruzione di ponti e massicciate.

Una delle più grandi difficoltà incontrate, oltre alla costruzione del ponte sull’Amur che impediva l’apertura di tutta la linea, fu nel 1905 il completamento della Circum-Bajkal, che da sola richiese 39 tunnel in 230 chilometri: i convogli venivano caricati su un gigantesco traghetto che li spostava da una riva all’altra del lago, mentre i binari venivano poggiati sulla superficie ghiacciata del Bajkal, talmente spessa da sopportare quel peso.

_______________________________________________________________________

LAGO BAJKAL: UN MONDO LEGGENDARIO AVVOLTO NEL MISTERO Intriso di storie e leggende, il lago ha per i siberiani, e non solo, un forte valore simbolico. Chiamato comunemente “Il Mare” o “Il Vecchio Uomo”, nasconde nei suoi fondali spiriti magici… continua a leggere

________________________________________________________________________

Le Train de Luxe

La transiberiana incarnava un sogno moderno, romantico e tecnologico allo stesso tempo.

Veniva chiamata Le Train De Luxe, il treno di lusso, grazie alle sue carrozze di prima classe, con salotti dai soffitti di legno, vagone ristorante h24, una biblioteca e una sala da musica con un pianoforte a coda.

Dopo la guerra civile pero, nel 1925, fu spogliata di tutti i suoi lussi e ridotta a semplice trasporto merci e passeggeri, come è ancora oggi.

transiberiana

 

Insomma, un esperienza unica da provare assolutamente almeno una volta nella vita. Siete pronti a partire?  —> SALI A BORDO CON NOI Dal 7 al 23 Giugno 2019

Transiberiana: un esperienza da provare almeno una volta nella vita

*****

Segui la pagina CLUB DEI LIBERI VIAGGIATORI

e continua a seguire il nostro BLOG

Condividi la tua passione di viaggiare

Leave a Reply

Allowed Tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>